Cerca nel blog

lunedì 1 febbraio 2010

MILANO - Da oggi Milano a Malpensa in 29 minuti (e 18 corse in più)


In realtà ci vogliono 29 minuti tondi tondi, undici in meno dei collegamenti ordinari. Ma su certe performance l’emozione della prima volta può avere effetti sconvolgenti. Così ieri, il viaggio inaugurale del diretto Malpensa Express che, partendo dalla stazione di Milano Cadorna, ha attraversato il raddoppio dei binari nel tunnel-galleria di 3 chilometri e 300 metri di Castellanza (a 23 metri di profondità sotto il fiume Olona) è durato appena 24 minuti e tre secondi. Complice una velocità non inferiore ai 150 chilometri orari. E una gran voglia di dimostrare che i 150 milioni di euro spesi per realizzare in 3 anni quello che l’assessore regionale a infrastrutture e mobilità Raffaele Cattaneo ha definito «il nostro piccolo Gottardo» sono stati impiegati al meglio.
«Attraverso l’ultimazione della galleria di Castellanza, che riduce il tempo di percorrenza tra Milano e l’aeroporto di Malpensa rendendolo inferiore ai 30 minuti, questo servizio di trasporto diventa il migliore d’Europa - ha dichiarato Giuseppe Bonomi, presidente di Sea -. Non temiamo più alcun paragone con gli altri grandi scali. Undici anni fa la commissione europea puntava il dito contro quello che considerava il grande limite di Malpensa, il fatto che non fosse collegata. Una critica che ora non potrebbe più muoverci anche in previsione del collegamento tra Malpensa e la stazione Centrale e la connessione con la rete ferroviaria nazionale e l’alta velocità».
Ferrovie Nord, naturalmente, dovrà offrire un servizio all’altezza. Perché se è fondamentale il tempo di percorrenza, la frequenza dei treni non è da meno. Così l’amministratore delegato di Trenitalia-LeNord Giuseppe Biesuz ha sottolineato che da oggi le corse Milano Cadorna-Malpensa no stop (cioè senza fermate intermedie) saranno 18; 58 corse continueranno a fermarsi a Milano Bovisa, Saronno e Busto Arsizio, ma risentiranno anch’esse della marcia in più della nuova infrastruttura di Castellanza, passando da 40 a 36 minuti di viaggio. Da giugno il servizio no stop crescerà fino a 39 corse Milano Cadorna-Malpensa (una ogni 20 minuti) e 37 saranno quelle con fermate: in tutto le corse giornaliere saranno 108, sei ogni ora, tre per ciascuna direzione.
«I corvacci che continuano a sostenere che Malpensa è una sorta di cattedrale nel deserto ora possono essere smentiti definitivamente - conclude il governatore Roberto Formigoni, ringraziando il presidente di Fnm group Norberto Achille -. Negli ultimi 24 mesi in Lombardia sono stati attivati 52 chilometri di nuova rete ferroviaria e riqualificate o aperte 17 nuove stazioni, portato a termine l’acquisto di nuovi treni per 780 milioni di euro. Inoltre abbiamo avviato i lavori per la ferrovia Cisate-Stabio che permetteranno il collegamento Milano-Mendrisio-Varese-Malpensa e quelli di ammodernamento per la Saronno-Seregno che renderà possibile il collegamento tra Malpensa e lo scalo di Orio al Serio».

Da il Giornale

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget