Cerca nel blog

lunedì 1 marzo 2010

MILANO - Un tocco d'arte per Piazza Piemonte


Nuovo "look" e quattro statue

Un tocco d'arte per Piazza Piemonte

Ridimensionata la pensilina del parcheggio interrato per migliorare l'estetica generale. L'assessore Simini: "Un'opera di Aligi Sassu si aggiungerà ad altre tre, dando così una forte caratterizzazione culturale allo spazio urbano"


Milano, 26 febbraio 2010 – "La Cooperativa Piemonte ha accolto la richiesta del Comune di mitigare l’impatto visivo causato dalla pensilina del parcheggio interrato in via di ultimazione". Lo annuncia l’assessore ai Lavori pubblici e Infrastrutture Bruno Simini. "Esprimo un apprezzamento particolare per l’accordo raggiunto. Il progetto, infatti – ricorda Simini - era corredato, già dal 2005, di tutte le valutazioni e autorizzazioni necessarie da parte di commissioni competenti e Sovrintendenza".

"Tenuto conto che gran parte della pensilina è assolutamente strutturale, e dunque funzionale al parcheggio, abbiamo dato la nostra disponibilità a ridefinire la collocazione delle attività commerciali in altro ambito. Questo – spiega Simini - consentirà di ridurre significativamente la pensilina. La modifica del progetto – precisa l’assessore - dovrà ottenere le autorizzazioni degli organi competenti che non rallenteranno e non interferiranno in alcun modo con la riapertura della piazza e l’utilizzo dei box che è previsto per fine marzo".

"Lo spazio che si libererà con il ridimensionamento della pensilina – prosegue l’assessore -, oltre a dare nuova luce alla piazza, potrà ospitare - e questo è il nostro auspicio - oltre alle tre opere previste, anche un altro capolavoro del maestro Aligi Sassu. Si tratta di un contributo fondamentale affinché questa porzione di piazza, che per decenni è rimasta anonima, possa avere una caratterizzazione culturale di altissimo profilo".

"Un particolare ringraziamento va al progettista, l’ingegner Giancarlo Parola, che ha dimostrato grandissima sensibilità nel proporre una modifica rispettosa della vivibilità e godibilità del Teatro Nazionale, che all’epoca del progetto del parcheggio, non era interessato da virtuose ipotesi di riqualificazione. Ringrazio, inoltre, - conclude Simini - la presidente della Cooperativa Piemonte Cristina Grilli, il direttore del Teatro Nazionale Paolo Dameno Rota e i tecnici comunali della Direzione Specialistica Parcheggi e dell’Arredo Urbano".

Dal Sito del Comune di Milano

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget