Cerca nel blog

lunedì 24 maggio 2010

ROMA - Piazza Bologna, ecco il progetto che divide il quartiere


Piazza Bologna, ecco il progetto
che divide il quartiere

La battaglia tra i residenti del quartiere attorno a piazza Bologna e il gestore del bistrot "Casina dei pini" per la riqualificazione del parco Marguerite Duras arriva in III Municipio. Oggi alle 17.30, nella sede di via Goito, gli abitanti incontrano il mini-sindaco Dario Marcucci, insieme al concessionario del pub-ristorante, Luigi Miglietta, per tentare di bloccare il "progetto della discordia". Un progetto (nella foto il rendering) che Miglietta ha esposto ieri nel suo locale e che oggi porterà al vaglio dei cittadini.

Il cuore della riqualificazione, secondo il gestore, consiste nella sostituzione delle attuali giostre per bambini con due prefabbricati in legno, per una ludoteca con laboratori artistici e un baby-parking con personale qualificato. Naturalmente, a pagamento. «Ho pensato di offrire un servizio in più ai cittadini e ai clienti del mio locale» spiega Miglietta. Ma i residenti vedono nell´iniziativa un tentativo di privatizzare quello che, prima di tutto, dovrebbe essere uno spazio pubblico e quindi gratuito.

«Miglietta ha già realizzato un aumento delle cubature della superficie coperta di 285 mq - spiega il comitato - Non vogliamo che mangi altro verde e non ci soddisfa come ha gestito l´area». Il riferimento è alla scarsa manutenzione del parco. Il concessionario sostiene che le nuove strutture non supereranno i 404,5 mq previsti dalla convenzione. E il presidente Marcucci: «Nel metraggio dev´essere compresa anche l´area di inviluppo, che si ottiene tracciando le tangenti tra una volumetria e l´altra, cosa che Miglietta non ha considerato. La destinazione d´uso non deve cambiare e solo una parte delle attività può essere a pagamento».

La Repubblica

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget