Cerca nel blog

mercoledì 20 aprile 2011

ROMA - Slitta di un mese l'inaugurazione del Ponte della Musica sul Tevere



L'assessore Corsini annuncia il rinvio, ma precisa:
«Non è vero che il cantiere è in ritardo». 
Niente festa per il Natale di Roma, taglio del nastro il 21 maggio 

L'avevano annunciata in pompa magna, come un «regalo» per il 2764° Natale di Roma, invece la prevista inaugurazione del Ponte della Musica slitta dal 21 aprile al 21 maggio prossimo. Tra le polemiche.
In molti, passando accanto al cantiere tra lungotevere Flaminio e lungotevere Cadorna nei giorni scorsi, avevano notato l'imbarazzante stato di avanzamento dei lavori: troppo indietro per consentire un'apertura anche provvisoria (giusto il tempo di tagliare il nastro e far passare un viaggio inaugurale) dell'opera ingegneristica. Così a margine della conferenza stampa sul programma celebrativo del 2764 simo Natale dell'Urbe, l'assessore capitolino all'Urbanistica Marco Corsini ha dovuto gettare la spugna.

«E' SOLO PER DARGLI VISIBILITA'» - Corisni ha annunciato lo slittamento insistendo però che «il rinvio non nasconde un ritardo nei lavori, ma nasce dalla voglia di dare l'opportuna importanza all'evento», di dargli più visibilità. Eppure tra gli eventi in programma per il 21 aprile il taglio del nastro sul Tevere - per un collegamento per pedoni e mezzi pubblici - sarebbe stato senza dubbio l'appuntamento più spettacolare.
Invece, secondo Corsini «gli impegni erano così concentrati, che avremmo riservato a quell'evento uno spazio inadeguato. Mentre l'apertura di un ponte a Roma (ndr. il 47simo) è un fatto storico: l'ultimo risale a decenni fa». Così, con il sindaco, l'assessore ha deciso di rimandare l'apertura formale del ponte, «che già adesso è agibile al traffico pedonale», al 21 maggio. «Ma i lavori sono stati ultimati in tempo», sottolinea ancora una volta Corsini.

PRESTO IL VIADOTTO DELLA SCIENZA - Lungo 190 metri, con due archi dalla luce di 160 metri, il Ponte della Musica è un'opera avviata dalle precedenti amministrazioni (con Rutelli e Veltroni) e costata 8 milioni di euro. La sua apertura sarà seguita, annuncia Corsini, «entro la fine dell'anno» da quella del Ponte della Scienza.
Lo scorso novembre, Corriere.it aveva pubblicato - in una gallery fotografica che vi riproponiamo qui - le prime immagini del ponte in avanzata fase di costruzione. Il ponte collegherà le moderne architetture di Piano (Auditorium), della Hadid (Maxxi), di Nervi (Palazzetto dello Sport) e di Libera (Villaggio olimpico) al razionalismo di Del Debbio e Moretti (Casa delle Armi) in area Foro Italico.
Previsto fin dal Piano regolatore del 1916, nato da un concorso internazionale del 1999, ha visto la posa della prima pietra con l'attuale amministrazione Alemanno.

Redazione online Da il Corriere della Sera

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget