Cerca nel blog

giovedì 18 novembre 2010

MILANO - Teatro, centro medico e piscine nell'Idroscalo «formato Expo»



Un rendering del teatro all'aperto dell'Idroscalo (Photoviews)


IN PRIMAVERA VIA AI CANTIERI PER NUOVE TRIBUNE E ACQUAPARK PER BAMBINI

Convenzione Regione-Provincia. «I privati nella gestione». Formigoni: «A misura di famiglia»



MILANO - Sarà più grande. E avrà un teatro all'aperto, percorsi panoramici, un centro di medicina dello sport, piscine più belle, un Villaggio del bambino, terrazze panoramiche. L'Idroscalo e il suo volto nuovo. Voluto e (prossimamente) realizzato grazie a un accordo da sei milioni di euro firmato ieri da Regione e Provincia. Diciotto interventi «per rendere il parco - anche in vista di Expo - più a misura di famiglia». E «per valorizzare questa straordinaria risorsa». Anche con una nuova gestione. Aperta ai privati e al terzo settore. Il restyling e l'annuncio dei presidenti Roberto Formigoni e Guido Podestà: «Nell'accordo di programma e nella convenzione è prevista l'individuazione di un advisor che avrà il compito di stimare il valore dell'Idroscalo e di verificarne le potenzialità di sviluppo anche nell'ottica della costituzione di una società di gestione che potrebbe aprirsi anche a soci non pubblici».
Cedere la gestione dell'Idroscalo ai privati? Calma, Podestà precisa: «Stiamo lavorando per realizzare una società patrimoniale cui parteciperanno, oltre a Regione e Provincia, i Comuni di Segrate e Peschiera Borromeo. L'ingresso dei privati è un tema su cui possiamo riflettere. Vorremmo comunque cogliere la possibilità di aggregare anche competenze del privato, ma si tratta di un processo che deve ancora maturare». Ma in tempi brevi: entro dicembre, fanno sapere dalla Regione, sarà pronto lo studio di fattibilità del progetto. Obiettivo: «Fare presto e bene». Per dare risposte «sempre più adeguate alle famiglie, il nostro target di riferimento».

Proprio per rispondere alle esigenze delle famiglie è inserita la ristrutturazione dell'Idroscalo, «seconda piattaforma per Expo» dedicata al benessere, come stabilito dal Tavolo Lombardia. Le nuove opere sono già state progettate: «Vorremmo aprire i cantiere già nella prossima primavera». E allora la riva Ovest dell'Idroscalo, davanti all'attuale tribuna, sarà più verde e illuminata, la riva Est avrà una spiaggia più godibile, nei pressi delle piscine sarà realizzato un acquapark per bambini, un teatro all'aperto e una zona relax.

Previsto, sempre sul lido Est, un percorso panoramico intorno al laghetto delle vergini. Verrà migliorata l'illuminazione e saranno realizzate nuove aree relax e per il picnic. «Con questi interventi vogliamo lanciare un segnale politico - continua Formigoni -: vogliamo elevare la qualità della vita dei cittadini». Esponendo nel parco anche le grandi sculture della Permanente. Sempre ieri si è insediata la Conferenza che dovrà definire l'accordo di programma per aumentare la superficie del parco di 500 mila metri quadri (ceduti dai Comuni di Peschiera e Segrate). Sulle nuove aree, rivela Podestà, «è nostra intenzione aggiungere uno stadio del nuoto e una struttura ricettiva sportiva da realizzare per il 2015, anno per il quale l'Idroscalo si candiderà a ospitare i mondiali di canottaggio».

Annachiara Sacchi

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget