Cerca nel blog

lunedì 28 febbraio 2011

MILANO - Il ponte nuovo di zecca sarà abbattuto



COLLEGA BERNATE A BOFFALORA SCAVALCANDO LA MILANO-TORINO
Il ponte nuovo di zecca sarà abbattuto
È costato un milione di euro, ma l'autostrada sarà spostata e lì non serve più


MILANO - Un ponte nuovo di zecca, con tanto di pista ciclabile. È pronto da due anni e mezzo, ma non è mai stato aperto al traffico e oggi è destinato a essere abbattuto. Il motivo? Il ponte, che collega i comuni di Bernate Ticino e Boffalora sopra Ticino, oltrepassa l'autostrada Torino - Milano e l'arteria, in quel tratto, dovrà essere spostata e ricostruita più a Sud, come prevedono gli accordi tra Tav, Satap e Regione Lombardia stipulati nel 2000. Così, nonostante il ponte, che è un'opera compensativa della linea Tav, sia costato circa 1 milione di euro, dovrà essere abbattuto e ricostruito. Questa eventualità, però, lascia perplessi sia i sindaci sia i residenti della zona: perché costruire un ponte, dotarlo di segnaletica, lampioni, canali di scolo, pista ciclabile e poi lasciarlo chiuso? All'opera davvero non manca nulla: nei prati a lato sono stati perfino piantumati gli alberi. Inoltre, senza l'apertura del ponte resta monca anche la pista ciclabile, lunga circa 23 chilometri, che dalla Fiera di Rho-Pero dovrebbe collegare Milano al Parco del Ticino.

Il resto dell'articolo su il Corriere della Sera

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget