Cerca nel blog

mercoledì 23 marzo 2011

MILANO - Casa Merini, apre il museo della poesia






Nella ex Tabaccheria comunale di via Magolfa un luogo di esercizio per giovani poeti


Con gli oggetti e gli arredi dell'appartamento della poetessa. La figlia: «E' troppo ordinata»

E’ stata aperta ufficialmente lunedì pomeriggio dal sindaco Letizia Moratti «Casa Merini. Atelier della parola giovane», lo spazio in via Magolfa dedicato alla poetessa scomparsa nel 2009. Realizzata su due piani nell’ex Tabaccheria comunale, la casa museo propone il percorso poetico «Sono nata il ventuno a primavera» con pannelli che raccontano la vita della Merini, accanto ad alcuni suoi testi poetici. Al termine, la riproduzione della camera della poetessa con oggetti provenienti dalla casa di Ripa di Porta Ticinese dove la Merini visse, con il letto, i suoi vestiti, il pianoforte, i rossetti e le sigarette. Al piano terra, invece, una sala destinata alle attività dell’Atelier della Parola, dove si terranno corsi e laboratori di poesia dedicati ai giovani.

Il resto dell'Articolo

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget