Cerca nel blog

lunedì 7 marzo 2011

VERONA - Torre di 100 metri nel piano disegnato da Richard Rogers



Una torre alta un centinaio di metri per uffici e negozi che si affacceranno su una grande piazza. Attorno alcune abitazioni e un parco pubblico. Sarà il simbolo della nuova Verona sud il grattacielo dell'Adige city, il nuovo isolato che sorgerà nell'area delle ex Officine Adige, in viale delle Nazioni. È il primo grande ex sito industriale che si incontra poche centinaia di metri dopo il casello autostradale di Verona sud, in direzione centro.
È l'inglese Richard Rogers, uno dei guru dell'architettura mondiale — autore fra l'altro del progetto del Beaubourg di Parigi insieme a Renzo Piano — ad aver firmato il piano di riconversione del compendio, di proprietà del Cis, la Compagnia investimenti e sviluppo dell'industriale Bruno Tosoni.
Con i suoi 136mila metri quadrati destinati al direzionale e al commerciale — più 8.000 di residenziale — quello delle ex Adige è l'intervento più esteso di questa prima tranche di Piano degli interventi. Da solo occupa un terzo dell'estensione si cui si costruiranno negozi e uffici. La torre sarà l'edificio più alto della zona e, almeno nel breve-medio periodo, non dovrebbe avere come concorrenti per altezza le due torri da un'ottantina di metri previste alle ex Cartiere, dove in un primo momento dovrebbe sorgere soltanto un centro commerciale, con vicino un parco e una pista ciclabile.
È passata quasi una decina d'anni da quando Rogers illustrò a Verona il progetto di riqualificazione del complesso di proprietà del Cis, la Compagnia investimenti e sviluppo che, invece, sta concludendo la riconversione dell'ex Foro Boario. Lì nascerà il Verona Forum, un edificio fra viale dell'Industria, via Belgio e via Francia dove è stato costruito un albergo e un centro fitness che verrà gestito dalla Virgin e verrà inaugurato a fine mese. Un altro grande edificio direzionale, con centro congressi e spazi per uffici, nascerà all'ex Manifattura Tabacchi.E.G.

Da l'Arena.it

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget