Cerca nel blog

venerdì 29 ottobre 2010

BOLOGNA - Il Saie apre nel segno di Obama



Scommessa verde per le costruzioni
Apre il salone dell'edilizia, in fiera a Bologna fino al 30 ottobre: 1500 espositori e un convegno con Michelle Moore, collaboratrice del presidente Usa. E nel padiglione 29 un bosco di 2mila metri quadrati
di SARA SCHEGGIA


Un taglio del nastro nel segno di Obama e della scommessa sulla green economy. Si apre oggi il Saie, il salone internazionale dell'edilizia, con un convegno che vedrà in prima fila Michelle Moore, collaboratrice del presidente degli Stati Uniti Barack Obama, voce "ecologista" alla Casa Bianca e membro dell'ufficio esecutivo Ambiente del Governo Usa. Un'occasione per delineare gli scenari futuri del settore delle costruzioni, sempre più improntato alla sostenibilità energetica. Il Saie proseguirà in fiera fino al 30 ottobre, con circa 1500 espositori, contando quest'anno di attirare a Bologna 7000 visitatori da oltre cento paesi.

L'incontro di apertura della 46esima edizione del salone dedicato all'edilizia è stato battezzato "Progettare e costruire il futuro", previsto oggi alle 10 alla Gallery Hall 25-26. Oltre all'americana Moore, braccio destro di Obama nelle questioni ambientali, ci saranno anche il presidente di Bologna Fiere Fabio Roversi Monaco, il Governatore dell'Emilia Romagna Vasco Errani, il presidente di Impregilo Massimo Ponzellini, il numero uno dell'Ance Paolo Buzzetti e il direttore dei Servizi per l'Industria e l'Infrastruttura del World Economic Forum, Arun Eapen. Il "gotha" delle costruzioni, dunque, riunito a Bologna per fare il punto sulla situazione del settore, colpito duramente dalla crisi ma in ripresa proprio grazie alla scommessa "verde" sulle tecnologie rinnovabili e sull'edilizia sostenibile.

Altro segnale dell'importanza della green economy al Saie, la presenza al padiglione 29 di un bosco di 2 mila metri quadri con oltre 220 specie vegetali dai migliori vivai italiani e quattro palme alte 7 metri. L'installazione è firmata da Promoverde, l'associazione per la qualità del paesaggio e del florovivaismo che lo scorso dicembre aveva allestito il bosco di Babbo Natale sul Crescentone. Già presente al Cersaie, ricomparirà tra i padiglioni di Viale Aldo Moro per Eima-Mia, la fiera delle macchine per l'agricoltura (10-14 novembre) e anche per il Motor Show (4-12 dicembre) per dimostrare che l'economia verde sta diventando fondamentale in tutti i settori.

Da La Repubblica

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget