Cerca nel blog

martedì 8 settembre 2009

ROMA - Settimana di passione, incubo cantieri: settembre a rischio ingorgo


Tra opere quasi finite e nuovi interventi, la città si prepara a un autunno caldo dal centro alla periferia

ROMA - La capitale torna alla sua normalità fatta di code e cantieri stradali. Chi si è avventurato in macchina - sperando in uno sconto di traffico dovuto alle scuole chiuse - si è dovuto ricredere di fronte alle prime auto bloccate in fila sul Lungotevere e simili. Tra lavori in chiusura (quelli partiti durante l'estate) e quelli che stanno per iniziare, la città ha dato il suo migliore benvenuto ai lavoratori al rientro dalle ferie. E anche l'autunno si preannuncia di fuoco. Il programma dei cantieri- firmato dal sindaco Alemanno all'inizio di agosto con le ordinanze per la manutenzione stradale straordinaria - prevede l'apertura di nuovi «fronti» per la fine di settembre. Gli investimenti sono notevoli: 33 milioni di manutenzione ordinaria, 65 per quella straordinaria. Rientrano in que­st'ultimo caso via Collatina, via Tiburtina, via di Tor di Quinto, via Flaminia, corso Trieste, via di Decima, via della Cecchignola, via Angelo Emo e via dei Colli Portuensi.


Altre code sul Lungotevere (foto Jpeg)PIAZZA VENEZIA - La mappa delle criticità non può che iniziare da piazza Venezia, nel cuore di Roma: via dei Fori Imperia li, via IV Novembre e via Nazionale sono state trasformate in un eterno cantiere dalle vicissitudini del maxi-appalto della Romeo (blocco totale degli operai da dicem bre ad aprile). Se sua via Nazionale mancano solo piccole rifiniture, su via IV Novembre manca ancora un tratto di strada. Gli operai hanno lavorato per tutta l'estate per risistemare i sampietrini, ma la via è ancora spaccata in due dalle transenne. Stessa scena poco più in la, in via dei Fori Imperiali con i turisti costretti a fare lo slalom. Ancora per poco: i lavori si chiuderanno a ottobre, con tre mesi d'anticipo sul programma iniziale per restituire la «strada cartolina» ai flash.

IN PERIFERIA- I lavori riguardano anche la periferia e le consolari, dove si concentra il maggiore traffico. Chiuderà entro la fine di settembre il cantiere in via Collatina inaugurato lo scorso luglio: al termine, la strada avrà nuovo asfalto, marciapiedi in sicurezza e un efficace sistema di smal timento delle acque piovane. Mancano pochi giorni anche per la fine dei lavori in via di San Basilio. Meno rosee le previsioni per via di Rocca Cencia, strada fondamentale che collega la Casilina e la Prenestina. Il cantiere per eliminare le buche e smaltire le acque piovane rimarrà aperto fino al prossimo marzo.

DEVIAZIONI DI BUS - Oltre ai cantieri, occorre tener d'occhio le deviazioni. In occasione della ricorrenza dell'8 settembre, domani, dalle 10 circa, tra Porta San Paolo e viale del Campo Boario si svolgerà la cerimonia commemorativa per il sessantaseiesimo anniversario della difesa di Roma. Già a partire dalle 9, in base alle esigenze di viabilità, gli ispettori del trasporto pubblico presenti devieranno i percorsi delle linee di bus 3, 23, 60Express, 75, 95, 118, 175, 271, 280, 673, 715, 716, 719 e 769.

Carlotta De Leo

Dal Corriere della Sera

1 commento:

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Si è verificato un errore nel gadget