Cerca nel blog

giovedì 7 maggio 2009

MILANO - il David di Donatello in Fiera Campionaria


Trionfante e sereno nella sua nudità. Così il giovane guerriero di Donatello è diventato simbolo del Rinascimento

La statua in bronzo fu l’emblema dei Medici e della potenza di Firenze. Fino al 31 maggio è esposta a Milano, a Fieramilanocity, in occasione della fiera Campionaria delle qualità italiane.


Per la prima volta dopo il restauro, terminato a novembre, il David di Donatello potrà essere ammirato da tutti. L'esposizione straordinaria dell'opera più famosa di Donatello avverrà in occasione della Campionaria delle Qualità (7 - 10 maggio), la manifestazione, giunta alla seconda edizione, dedicata alle eccellenze del nostro paese - dall'artigianato, all'industria, dal terzo settore alle nuove tecnologie - e si chiuderà il 31 maggio. L'iniziativa è stata presentata oggi dal presidente della Regione, Roberto Formigoni, insieme al ministro per i Beni e le Attività culturali, Sandro Bondi, al presidente della Fondazione Fiera Milano, Luigi Roth, e all'assessore alla Cultura del Comune di Milano, Massimiliano Finazzer Flory.
"L'arrivo a Milano del David - ha detto il presidente Formigoni - in una fiera dedicata a ciò che di meglio l'Italia produce e riesce a fare, è un'occasione straordinaria in un momento di difficoltà economica. La Campionaria delle Qualità vuol far vedere al mondo intero un paese che riparte, che aumenta la propria capacità di azione, insieme alle eccellenze del nostro sistema produttivo. Il David è un testimonial di queste eccellenze, dentro a un evento che aiuta a guardare all'Italia con occhi diversi e a cogliere nelle caratteristiche specifiche del nostro sistema imprenditoriale le radici di una scommessa sul futuro. C'è un paese che funziona e cresce, come la nuova sede di Regione Lombardia che raggiungerà e supererà in altezza il grattacielo Pirelli, in un fiorire di iniziative tra le quali l'arrivo del David rappresenta un ulteriore motivo di vanto e orgoglio".
"Questa esposizione - ha ricordato il ministro Bondi - ha un grande significato simbolico: in un momento in cui dobbiamo tutti dare un contributo a uscire da una fase di crisi internazionale, il David rappresenta un elemento di fiducia e di rinnovamento verso uno sviluppo nuovo". Bondi ha sottolineato la piena collaborazione con le istituzioni locali per la valorizzazione delle nostre ricchezze artistiche e culturali, "coerente con l'obiettivo di movimentare le opere del nostro enorme patrimonio anche in occasioni estemporanee, come la Campionaria, che sarà visitata da migliaia di persone. Per una volta, con questa operazione, saranno l'arte e la cultura a sponsorizzare l'economia, e non il contrario".
Una disponibilità - far circolare le opere d'arte fuori dai luoghi 'tradizionali' - condivisa dal presidente Formigoni: "Mi schiero con coloro che appoggiano queste operazioni, purché avvengano, come in questo caso, in condizioni di sicurezza e in luoghi adeguatamente attrezzati, per una fruizione sempre più ampia da parte del pubblico. Anche Regione Lombardia ha già compiuto azioni simili, ospitando capolavori del design, rassegne fotografiche e collezioni private".
Piena collaborazione tra le istituzioni nel variegato scenario della promozione culturale - ha aggiunto il ministro Bondi - che ha portato alcuni risultati immediati, "uno dei quali è il Forum internazionale della Cultura che si terrà dal 24 al 26 settembre a Monza, nella Villa Reale. Un successo reso possibile con la collaborazione della Regione Lombardia, per il quale voglio ringraziare l'assessore regionale alle Culture Massimo Zanello".
La Campionaria (l'ingresso è gratuito) sarà anche un'occasione per continuare ad aiutare le popolazioni dell'Abruzzo: a fronte di una donazione libera, sarà distribuita una cartolina del David il cui ricavato confluirà nella raccolta di fondi organizzata dalla Regione per l'emergenza terremoto.
Redazione

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget