Cerca nel blog

sabato 30 maggio 2009

MILANO - Corso Como, cantieri per i box in ritardo


Lavori prolungati fino al 2011
Cantieri per i box in ritardo
I negozianti: ostaggi dei ladri 

Corso Como, via al restyling di piazza XXV Aprile, record di furti. Svaligiato Artioli. «Così chiudiamo»

L’Ottica Artioli si vede appe­na, isolata com’è dal cantiere: il negozio è stato svaligiato l’altra sera, vetrine sfondate ed esposi­tori ripuliti. Il custode di un bel palazzo vicino ha trovato il ve­tro del portone spaccato e divel­to, una bustina vuota e tracce di sangue nell’ingresso, «i risul­tati di una rissa tra cliente e spacciatore...». È cominciata e continua male, la partita di piaz­za XXV Aprile. Il cantiere del parcheggio sotterraneo paraliz­za da tre anni attività e vite nel quartiere Garibaldi: i negozian­ti sono «stremati, indebitati per colpa dei lavori» e i residen­ti «assediati» dai cavallini della cocaina. Nessuno, però, s’è ras­segnato, anzi. Commercianti e abitanti hanno scritto di nuovo al Comune facendo la conta dei rischi e dei danni: «Stiamo valu­tando le iniziative da assumere sia da un punto di vista legale, con la richiesta di risarcimento, sia da un punto di vista dimo­­strativo, con azioni di lotta».

In sintesi: querele e cortei per de­nunciare le «responsabilità poli­tiche dell’amministrazione». Il piano parcheggi di Palazzo Marino ricava in piazza XXV Aprile 322 box per gli abitanti e 346 posti a rotazione. Il cantie­re apre nell’estate 2006 e a que­st’ora dovrebbe essere chiuso, completato, ma i lavori saran­no finiti solo nella primavera 2011, perché i rilievi archeologi­ci hanno «rallentato» le opera­zioni. Negli ultimi venti giorni gli scavi per le fognature si so­no allargati di venti metri, «schiacciando» le vetrine dei negozi. «Le condizioni di lavo­ro si sono aggravate», attacca tra gli altri Mauro Bacchini, tito­lare della srl High Tech: «I ritar­di del cantiere sono gravissimi e ingiustificati. E gli effetti eco­nomici sono tali da costringer­ci a prendere in seria considera­zione la sospensione dell’attivi­tà, con la perdita di 50 posti di lavoro».

I commercianti chiedo­no al Comune un «incontro d’emergenza» e più polizia. Si è allargato di venti metri il cantiere dei box in XXV Aprile, e i lavori extra dureranno altri quindici giorni, dopodiché sa­ranno montate le paratie del­l’autosilo (a giugno, per 4­5 giorni, il cantiere sopra il me­trò sarà aperto anche di notte). Stamattina, invece, il progetti­sta Giampiero Villoresi conse­gnerà al Comune la perizia ag­giornata su tempi e costi. E i di­sagi per cittadini e negozianti? «Tra venti giorni saranno mon­tate le nuove strade a sbalzo in acciaio». Ultima incognita: una delle due imprese che opera nel cantiere è in «serie difficoltà economiche». Potrebbe cedere, aggiungendo ritardi a ritardi. Intanto, da ieri, è ufficialmen­te partito il progetto di riqualifi­cazione di corso Como. Gianro­berto Costa e Rudy Citterio, del­l’Unione del commercio, hanno incontrato l’architetto Paolo Ca­puto e scelto di presentare a Pa­lazzo Marino il suo masterplan (cofirmato dal collega Vaglie­ri).

Sono state così «unificate» le proposte iniziali avanzate dal­le due associazioni di zona: il re­styling prevede nuove pietre per la pavimentazione, il recu­pero attivo delle fontane, fiori e déhors trasparenti (vetro e cri­stallo) al centro della strada, ve­ri spazi polifunzionali per eser­centi ed eventi, dai mercatini al­le mostre d’arte. «Vogliamo eliminare degra­do e spaccio, rilanciando corso Como come centro di movida, cultura e turismo», spiega Citte­rio, presidente di Silb-Unione del commercio. «È un progetto ambizioso, che raccoglie le idee dei cittadini e migliora notevol­mente il paesaggio del quartie­re », aggiunge l’assessore al De­coro urbano, Maurizio Cadeo: «Ora valuteremo i costi. Poi, certo, l’ultima decisione spetta a noi, c’è sempre un’ammini­strazione che decide...». Caputo ridisegnerà corso Como «in ar­monia » con l’isola pedonale in costruzione tra piazza XXV Apri­le e Milano Porta Nuova.

Armando Stella

Dal Corriere della Sera

1 commento:

guadagnare con internet ha detto...

ma perche sono sempre in ritardo...

Si è verificato un errore nel gadget