Cerca nel blog

martedì 19 maggio 2009

MILANO - Premio della Triennale






I PROGETTI VINCITORI E FINALISTI IN MOSTRA FINO AL 26 LUGLIO

Fuksas, la coppia d'oro dell'architettura
Massimiliano e Doriana si aggiudicano il premio della Triennale. «Lavoriamo su contesto, emozioni, sociale»


MILANO - Sono Massimiliano e Doriana Fuksas ad aggiudicarsi quest'anno la Medaglia d'Oro all'Opera della Triennale di Milano, nella terza edizione del Premio che ogni tre anni valorizza e promuove l'architettura italiana. Fuksas è stato premiato per la realizzazione della Zenith Music Hall di Strasburgo in Francia, la sala concerti più grande d'Europa, aggiudicandosi anche la Menzione d'Onore nella categoria "Spazi e infrastrutture pubbliche" per il Complesso Parrocchiale San Paolo di Foligno. «Ho sempre cercato di lavorare su pochi importanti aspetti, cioè quello del contesto, delle emozioni e dell'aspetto sociale - ha detto l'architetto, durante la cerimonia di premiazione svoltasi lunedì mattina -. Tengo moltissimo all'Italia e ad essere italiano anche se lavoro molto all'estero».

La consegna dei riconoscimenti e delle menzioni d'onore è stata anche l'occasione per inaugurare la mostra dei progetti vincitori e finalisti che resterà aperta alla Triennale fino al 26 luglio. Novità dell'edizione, vinta tre anni fa dallo studio di Renzo Piano, è stata anche l'introduzione di un premio dedicato al Patrimonio del paesaggio: «Sono i luoghi a cui l'architettura sta tornando a guardare, con grande sensibilità al contesto in cui un'opera è inserita senza per forza aderire a stili o mode» ha commentato Davide Rampello, presidente della Triennale. La premiazione si è chiusa con l'auspicio che nella prossima edizione, fra tre anni, si possano premiare le opere architettoniche che hanno contribuito alla ricostruzione dell'Abruzzo.

Dal Corsera

1 commento:

Anonimo ha detto...

Come sempre Fuksas sa fare Architettura. Mi piace molto.

Si è verificato un errore nel gadget