Cerca nel blog

mercoledì 24 giugno 2009

ROMA - Mondiali di nuoto, ancora un sequestro


IL CIRCOLO SPORTIVO A TRIGORIA
Mondiali di nuoto, ancora un sequestro Sigilli alla piscina del Gav Sport City La decisione del pm Colaiocco per abusi edilizi

Ancora un sequestro di una piscina olimpionica e annesse strutture nell'ambito dell'inchiesta svolta dal pubblico ministero Sergio Colaiocco sugli abusi edilizi compiuti in questi ultimi tempi nella costruzione e ristrutturazione di impianti destinati allo svolgimento dei prossimi Campionati mondiali di Nuoto.

GAV SPORT CITY - Per ordine del magistrato i sigilli sono stati apposti ad una piscina e alle nuove strutture del circolo sportivo Gav Sport City, che si trova a Trigoria ed è gestito dalla società Nuova Natura Srl. Il provvedimento è stato eseguito dai vigili urbani della sezione di polizia giudiziaria che coadiuvano il magistrato Colaiocco nell'inchiesta. Al centro dell'indagine, gli abusi commessi nella realizzazione delle strutture soprattutto in circoli privati destinati ad ospitare in particolare gli allenamenti delle squadre che poi allo Stadio Olimpico del Nuoto parteciperanno alle gare. Il sequestro della piscina che si trova a Trigoria segue quello che il 25 maggio portò gli investigatori a mettere i sigilli alla struttura del Salaria Sport Village. Nell'ambito di questa inchiesta è indagato il commissario straordinario dei Mondiali ingegner Claudio Rinaldi e anche Giovanni Sotis, legale rappresentante della società che gestisce il circolo Salaria Sport. Ora all'elenco degli indagati si aggiunge il nome del legale rappresentante del circolo e della società che a Trigoria gestiscono l'impianto posto sotto sequestro.

Dal Corriere della Sera

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ancora? è una cosa VERGOGNOSA!

Rick

Si è verificato un errore nel gadget