Cerca nel blog

lunedì 20 luglio 2009

NAPOLI - Rubano marmo alla fontana del Sebeto




VANDALI IN AZIONE SUL LUNGOMARE DI NAPOLI
Rubano marmo alla fontana del Sebeto, era stata restaurata solo tre mesi fa La denuncia di Barracco (Arin) che con Soroptimist aveva finanziato il restyling del complesso monumentale




NAPOLI - Solo tre mesi fa il restauro e oggi il furto di un marmo a sancire, tra gli scarabocchi vergati sulle pareti con pennarelli e spray colorato, l'inutilità della recente opera di restyling.
Tutto da rifare per la splendida fontana del Sebeto di Largo Sermoneta costruita per volere del viceré Emanuele Zunnica y Fonseca. La base saccheggiata in pregiato piperno con i suoi tritoni a far da placida guardia a una immaginaria porta aperta sul golfo di Napoli. «Il 6 aprile scorso abbiamo celebrato i lavori di restauro della fontana del Sebeto a Largo Sermoneta a Napoli. Sono passati poco più di tre mesi e dobbiamo registrare un nuovo atto vandalico nei confronti di un monumento di questa città».

La denuncia, in una nota, arriva dall’amministratore unico di Arin Maurizio Barracco. È stato rubato un marmo, informa Barracco, «e sono state impresse scritte che vanificano lo sforzo di Arin e del Soroptimist International club di Napoli, che aveva sostenuto l’iniziativa, nel recuperare un importante monumento della città, in un luogo tra l’altro centralissimo frequentato anche da tanti turisti. Arin ha provveduto anche a presentare una dettagliata denuncia contro ignoti per atti vandalici che degradano e deturpano l’immagine della città».

Dal Corriere della Sera

1 commento:

Skymino ha detto...

Ma è assurdo, quando capiranno questi ignoranti che queste cose sono anche loro, come se io a casa mia mi mettessi a rompere il pavimento, così, per divertimento.

Si è verificato un errore nel gadget